Riconoscimento della Sindrome Fibromialgica: 'bisogna fare un passo in più'

Hai una domanda per noi?

Compila il form, sarà nostra premura rispondere in tempi brevi

Hai una domanda per noi?

Compila il form sara nostra premura risponderti in tempi brevi
Effettua una
donazione a sostegno
delle nostre attivita
ALOMAR ONLUS c/o ASST Pini-CTO
Piazza Cardinal Ferrari, 1 - 20122 Milano
C/C POSTALE Num: 52688207
Codice IBAN
IT 86 J030 6909 6061 0000 0113901

Dona il 5x1000 alla ricerca sulle malattie reumatiche
Codice fiscale 97047230152

Riconoscimento della Sindrome Fibromialgica: 'bisogna fare un passo in più'

Un dossier di aggiornamento circa il lavoro svolto con altre associazioni di pazienti per dare voce alla fibromialgia

In relazione all'audizione avvenuta in data 29 aprile 2020 da parte di diverse Associazioni di pazienti operanti in campo reumatologico (ALOMAR, AISF, ABAR, CFU, LIBELLULA LIBERA) con la III Commissione Sanità e Politiche Sociali di Regione Lombardia, di cui potete leggere qui, siamo ad aggiornarvi condividendo qui di seguito il Comunicato Stampa diffuso da Fondazione The Bridge che con competenza ci affianca in questo delicato e importante lavoro di advocacy. Segnaliamo inoltre il dossier sintetico dedicato al lavoro sin qui svolto e scaricabile dal sito della Fondazione The Bridge al seguente link: https://www.fondazionethebridge.it/wp-content/uploads/2020/05/dossier-fibromialgia-.pdf
 

Comunicato stampa 30(04/2020: FIBROMIALGIA, AUDIZIONE III COMMISSIONE SANITA' E POLITICHE SOCIALI DI REGIONE LOMBARDIA: SERVE UN ATTO POLITICO PER IL RICONOSCIMENTO

Si è svolta ieri l'audizione di cinque associazioni di pazienti fibromialgici da parte della III Commissione Sanità e Politiche Sociali, presieduta da Emanuele Monti.

Le associazioni di pazienti, ovvero AISF, ABAR, ALOMAR, CFU e Libellula libera hanno indicato Rosaria Iardino, presidente della Fondazione The Bridge, come portavoce super partes delle istanze raccolte in mesi di proficua collaborazione.
Iardino ha sottolineato l'enorme senso di responsabilità che ha caratterizzato il lavoro delle associazioni, che in maniera unitaria hanno creato un dossier che raccoglie la storia politica e legislativa della fibromilagia, patologia che ha una prevalenza di 1.1 sulla popolazione italiana e che è classificata a livello internazionale come una delle cinque patologie più dolorose.
'È giunto il momento di riconoscere dignità sia ai pazienti cronici che ai medici che li hanno in cura - ha sottolineato nuovamente Fondazione The Bridge -, per questo è necessario un atto politico che porti all'attribuzione di un codice identificativo utile alle prescrizioni e alla presa in carico delle persone. Regione Lombardia non ha mai lasciato soli i pazienti - continua -, ma bisogna fare un passo in più'.

Il presidente Emanuele Monti ha preso in carico la questione valutando di portare l'argomento in III Commissione Sanità e Politiche Sociali entro giugno e in Consiglio Regionale prima dell'estate, con l'obiettivo di inserire il tema nel Piano Socio Sanitario Regionale, ovvero il provvedimento che definisce gli indirizzi per lo sviluppo e la gestione del sistema sociosanitario.

Le associazioni AISF, ABAR, ALOMAR, CFU e Libellula libera, in collaborazione con Fondazione The Bridge, già da domani attiveranno un monitoraggio affinché quanto dichiarato in audizione sia veritiero e ne daranno restituzione a tutti i pazienti fibromialgici.


TI POTREBBE INTERESSARE



ARCHIVIO ARTICOLI

LA NOSTRA RIVISTA

Scarica i numeri precedenti

MAX PISU

IL NOSTRO TESTIMONIAL
×

Hai una
domanda per noi?
Scrivici!