MANO NELLA MANO PER UN FUTURO MIGLIORE: GIORNATA MONDIALE DELLA SCLERODERMIA / SCLEROSI SISTEMICA – 29 GIUGNO 2016  

Hai una domanda per noi?

Compila il form, sarà nostra premura rispondere in tempi brevi

Protected by

Hai una domanda per noi?

Compila il form sara nostra premura risponderti in tempi brevi
Effettua una
donazione a sostegno
delle nostre attività
ALOMAR ODV Sede Legale: via Sidoli, 25 - 20129 Milano
C/C POSTALE Num: 52688207
Codice IBAN
IT 86 J030 6909 6061 0000 0113901

Dona il 5x1000 alla ricerca sulle malattie reumatiche
Codice fiscale 97047230152
Effettua ora una donazione on-line a sostegno di ALOMAR ODV

MANO NELLA MANO PER UN FUTURO MIGLIORE: GIORNATA MONDIALE DELLA SCLERODERMIA / SCLEROSI SISTEMICA – 29 GIUGNO 2016

 

In occasione della Giornata Mondiale della Sclerodermia, AILS ha organizzato un Open Day dedicato alla diagnosi precoce. Mercoledì 29/6, dalle ore 14 alle ore 18, presso la Scleroderma Clinic, Day Hospital di Reumatologia – ASST Pini – CTO – Via Gaetano Pini, 9, verranno effettuate videocapillaroscopie gratuite. Un semplice esame alle mani, destinato a persone con il “Fenomeno di Raynaud”, i cui classici sintomi correlati sono mani fredde, intorpidimento delle dita, cambio del colore della cute da bianca, rossa, blu. La videocapillorascopia potrà diagnosticare un “Fenomeno di Raynaud” primario o secondario ad una malattia autoimmune, come la Sclerosi Sistemica. Ma che cos'è esattamente la sclerodermia? Prosegui nella lettura per un piccolo approfodimento.

SCLERODERMIA: COS’È? Etimologicamente Sclerodermia significa “pelle dura”. Si tratta di una malattia cronica ed evolutiva, a patogenesi autoimmune (cioè in cui il sistema immunitario aggredisce in maniera anomala costituenti stessi dell’organismo). E’ caratterizzata da un indurimento ed ispessimento della cute. Bersaglio dell’aggressione autoimmunitaria sono considerate le cellule endoteliali, che formano il rivestimento interno dei vasi sanguigni. Questo fenomeno patologico comporta l’alterazione della microcircolazione e quindi della irrorazione sanguigna nella cute e anche in altri organi, con conseguente stimolo alla maggiore produzione di collagene, una proteina costituente il tessuto connettivo. A questa maggiore produzione di collagene consegue la fibrosi degli organi colpiti che è la principale particolarità della malattia. CHI SI AMMALA? La sclerosi sistemica ha una prevalenza (cioè una frequenza nella popolazione generale) compresa fra 10-20 casi per 100000 persone e un’incidenza (comparsa di nuovi casi) di 1-2 casi per 100000 abitanti per anno. Colpisce per lo più il sesso femminile con un rapporto femmine/maschi di 10:1. L’esordio della malattia avviene fra i 15 ed i 44 anni . PERCHÉ CI SI AMMALA? La causa è ancora ignota. In alcuni pazienti, sindromi analoghe sono state osservate dopo esposizione ad alcune sostanze tossiche o a farmaci. CHE RUOLO HA LA PREVENZIONE? In realtà, non essendo nota la causa della malattia sclerodermica, è difficile se non impossibile parlare di prevenzione. Senza dubbio l’approccio più importante è rappresentato dalla diagnosi precoce e quindi, trattandosi di una malattia rara, dal riconoscimento tempestivo dei primi sintomi. In presenza di un fenomeno di Raynaud è consigliabile rivolgersi a medici specialisti reumatologi o immunologi. Bastano pochi esami diagnostici per escludere o confermare la Sclerosi sistemica/Sclerodermia.


TI POTREBBE INTERESSARE



ARCHIVIO ARTICOLI

LA NOSTRA RIVISTA

Scarica i numeri precedenti

MAX PISU

IL NOSTRO TESTIMONIAL
×

Hai una
domanda per noi?
Scrivici!