Alomardanza Sondrio presenta PASSI: una danza per i diritti umani, domenica 9 giugno a Corsico (MI)
Effettua una
donazione a sostegno
delle nostre attivita
ALOMAR ONLUS c/o ASST Pini-CTO
Piazza Cardinal Ferrari, 1 - 20122 Milano
C/C POSTALE Num: 52688207
Codice IBAN
IT 33 N033 5901 6001 0000 0113901

Dona il 5x1000 alla ricerca sulle malattie reumatiche
Codice fiscale 97047230152

Alomardanza Sondrio presenta PASSI: una danza per i diritti umani, domenica 9 giugno a Corsico (MI)

PASSO… “Il passo, inteso come misura di lunghezza… Ma il passo… siamo noi, perchè la progressione nello spazio è l ‘immagine con cui ci riferiamo all’unica direzione che ci è concessa, quella di procedere, dalla nascita alla morte. Il passo siamo noi che avanziamo sulla linea del tempo.” M. Balzano

I diritti umani sono IL passo, sono la direzione in cui l’umanità può avanzare o, se esita, perdersi, perdendo la propria dignità ed essenza. Il gruppo Alomardanza, composto per la maggior parte da persone che si confrontano con la patologia reumatica nei suoi esordi o nella sua cronicità, invece cammina; cammina nella luce del sole dei diritti umani con un passo di danza. La danza è rappresentazione della malattia come paesaggio e passaggio.

Luogo di presa di coscienza e consapevolezza, transito di relazione e di possibilità piuttosto che di naufragio, di abbandono e di isolamento. Nella malattia si apre danzando un sentiero, per seguire e incontrare una risorsa fondamentale: il coraggio di amare la vita. Ovvero la voce della propria Anima che ri-chiama alla felicità. Tuttavia la malattia è anche luogo metaforico dei diritti non accolti, di una dignità spezzata e non rispettata, del lasciare andare e del perdersi; la patologia infatti, quando diventa malattia cronica, aggravata talvolta da una diagnosi non formulata, può trasformarsi in isolamento cronico .

Le danzatrici desiderano invece avanzare, camminare la propria vita nella dignità e nella felicità, per attivare nello sguardo di chi accoglie un empatico riconoscimento e, al tempo stesso manifestare che “malato non significa senza vita” ma piuttosto che la malattia è una voce dell’Anima che urla per essere ri-ascoltata.

In locandina tutti i dettagli!
Per approfondimenti: www.atenadanza.eu
Vi aspettiamo -


ALTRI EVENTI

TI POTREBBE INTERESSARE



LA NOSTRA RIVISTA

Scarica i numeri precedenti

MAX PISU

IL NOSTRO TESTIMONIAL

SEGUICI SU FACEBOOK

×

Hai una
domanda per noi?
Scrivici!