HOME PAGE    CHI SIAMO   SCOPI E OBIETTIVI    CONSIGLIO DIRETTIVO   SEZIONI TERRITORIALI    ARCHIVIO    COMUNICATI STAMPA    SITI UTILI      CONTATTI  
Questo sito utilizza cookie per migliorare la navigazione e il sito stesso. Proseguendo la navigazione acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni OK
Piazza Cardinal Ferrari, 1 (c/o l'Istituto Ortopedico Gaetano Pini) 3° piano palazzina Direzione Sanitaria
Farmaci biotecnologici
Farmaci biotecnologici Pubblicato il 01 settembre 2013
 

Con la definizione di farmaco biotecnologico si intende un farmaco prodotto con tecniche di ingegneria genetica che ha come bersaglio una specifica struttura: il farmaco può essere un recettore o un anticorpo che, legandosi ad una molecola di superficie o ad una citochina, ne blocca l’attività biologica. E’ quindi un farmaco diretto contro un bersaglio estremamente specifico ma gli effetti a distanza del blocco di uno di questi mediatori possono essere molteplici e sistemici. Questi farmaci sono sintetizzati in laboratorio, del tutto simili per caratteristiche e struttura alle molecole prodotte dal nostro stesso organismo.
L’avvento dei farmaci biologici ha contribuito a modificare il concetto di approccio terapeutico nei confronti di patologie come l’Artrite Reumatoide, l’Artropatia psoriasica, la Spondilite Anchilosante, il Lupus Eritematoso Sistemico e tutte le altre patologie trattate con questa classe di farmaci. Per la prima volta abbiamo la possibilità di utilizzare farmaci di straordinaria efficacia nel migliorare rapidamente la qualità della vita del paziente edagli studi internazionali sono via via emersi dati sempre più convincenti circa l’effettiva capacità di questi agenti di ritardare e di limitare il danno articolare progressivo invariabilmente legato alla malattia.
L’utilizzo di questi farmaci va valutato con estrema cautela in ogni singolo paziente non essendo scevro da possibili effetti collaterali, anche gravi, o da reazioni “allergiche” secondarie al farmaco stesso, anche se di norma i farmaci biologici sono ben tollerati, sia in caso di somministrazione sottocutanea che endovenosa. Per tale motivo esistono delle linee guida che stabiliscono che questi farmaci possono essere utilizzati nell’Artrite Reumatoide solo dopo il fallimento di una terapia “tradizionale” (per esempio il methotrexate) utilizzata per un periodo di almeno 3 mesi. Bisogna inoltre sottolineare l’ingente spesa farmaceutica secondaria all’utilizzo dei farmaci Biologici.
E’ stato però dimostrato che i costi legati ad una malattia cronica come l’artrite Reumatoide sono soprattutto costi di tipo indiretto, derivanti dall’invalidità correlata alla malattia o dal numero di giornate lavorative perdute in relazione all’attività di malattia. Stante la notevole efficacia degli agenti biologici nel controllo dell’attività di malattia e nella limitazione del danno articolare, in un computo complessivo l’abbattimento di questi costi può consentire un bilancio positivo, in grado di tradursi nel tempo in un risparmio per l’intera Società. E’ importante sottolineare che tali farmaci, pur appartenendo alla stessa classe, presentano delle differenze legate alla struttura molecolare, al meccanismo d’azione, alla farmacocinetica, alle caratteristiche immunogeni che, al profilo di efficacia e sicurezza e alle indicazioni approvate.
Una delle principali sfide per il futuro sarà quindi quella di riuscire a trovare degli indicatori clinici, biologici o genetici che ci consentano di scegliere il miglior farmaco biologico per ogni singolo paziente.

A cura della Dott.ssa Silvia Casari
Specialista in Reumatologia Day Hospital di Reumatologia
Istituto Ortopedico Gaetano Pini


Articoli correlati
Artrite reumatoide
L’artrite reumatoide è una malattia infiammatoria delle articolazioni a decorso cronico e progressivo.
leggi tutto
Spondilite anchilosante
La spondilite anchilosante è una malattia infiammatoria cronica che colpisce prevalentemente la colonna vertebrale e il bacino.
leggi tutto
Psoriasi artropatica
L’artropatia psoriasica (APs) è una malattia infiammatoria delle articolazioni caratterizzata dalla concomitante presenza di psoriasi cutanea.
leggi tutto
L'esperto risponde
esperto
Scrivi le tue domande di carattere medico scientifico e il reumatologo risponderà .



Video informativi
Speciale Max Pisu
Il notiziario Alomar
 


pdfScarica pdf

 

Archivio notiziario Alomar