Qui, insieme: Capitolo VIII

Hai una domanda per noi?

Compila il form, sarà nostra premura rispondere in tempi brevi

Hai una domanda per noi?

Compila il form sara nostra premura risponderti in tempi brevi
Effettua una
donazione a sostegno
delle nostre attivita
ALOMAR ONLUS c/o ASST Pini-CTO
Piazza Cardinal Ferrari, 1 - 20122 Milano
C/C POSTALE Num: 52688207
Codice IBAN
IT 86 J030 6909 6061 0000 0113901

Dona il 5x1000 alla ricerca sulle malattie reumatiche
Codice fiscale 97047230152

Qui, insieme: Capitolo VIII

Un messaggio per i pazienti reumatologici della Lombardia da parte del Prof. Carlo Selmi

Cari amici, con questo nuovo capitolo della nostra rubrica Qui, insieme – l'ottavo – siamo felici di mettere in gioco il punto di vista di un Reumatologo, cui abbiamo chiesto di condividere con tutti i pazienti reumatologici della Lombardia una riflessione dettata dal momento di emergenza sanitaria che stiamo affrontando.

Il Prof. Carlo Selmi, Responsabile dell'Unità di Reumatologia e Immunologia Clinica di IRCCS Istituto Clinico Humanitas ha accolto il nostro invito: ascoltate il suo messaggio per noi direttamente dal nostro Canale Youtube cliccando qui!

 

E se avete piacere di leggere il contributo che ci ha inviato, eccolo!

'I pazienti reumatologici della nostra Regione, della Regione Lombardia si sono comportati in maniera egregia: questa è la prima cosa da affermare e da affermare con convinzione perché da subito hanno mostrato di capire che cosa stava accadendo e di capire quali erano i pericoli legati al Coronavirus e di capire quali erano le vere domande da porre.

Per cui abbiamo notizia, fortunatamente, di pochi pazienti reumatologici che si sono ammalati, siamo riusciti in maniera abbastanza elastica, nella maggior parte dei casi, a sospendere le visite con l’idea di recuperarle appena possibile per le persone che stavano bene.

In tutto questo c’è stato bisogno di disponibilità da parte di entrambi: di una linea telefonica, di una pronta risposta tramite la posta elettronica; però il mio è un “GRAZIE” a tutti i pazienti reumatologici, soprattutto a quelli della Lombardia perché ancora una volta hanno dimostrato di essere dei pazienti con un grado di conoscenza e, se vogliamo, di maturità anche scientifica fuori dal comune.

Grazie a tutti.'


 


TI POTREBBE INTERESSARE



ARCHIVIO ARTICOLI

LA NOSTRA RIVISTA

Scarica i numeri precedenti

MAX PISU

IL NOSTRO TESTIMONIAL
×

Hai una
domanda per noi?
Scrivici!