Prorogate le tutele per i lavoratori fragili

Hai una domanda per noi?

Compila il form, sarà nostra premura rispondere in tempi brevi

Hai una domanda per noi?

Compila il form sara nostra premura risponderti in tempi brevi
Effettua una
donazione a sostegno
delle nostre attività
ALOMAR ODV c/o ASST Pini-CTO
Piazza Cardinal Ferrari, 1 - 20122 Milano
C/C POSTALE Num: 52688207
Codice IBAN
IT 86 J030 6909 6061 0000 0113901

Dona il 5x1000 alla ricerca sulle malattie reumatiche
Codice fiscale 97047230152

Prorogate le tutele per i lavoratori fragili

Il DL 'Sostegni' del 22 marzo 2021 proroga le misure a supporto dei lavoratori fragili previste dall'articolo 26 del DL 'Cura Italia'

Segnaliamo la proroga delle tutele a favore dei lavoratori fragili con il DL 'Sostegni', che sancisce che il periodo di assenza dal servizio prescritto dalle autorità sanitarie è equiparato al ricovero ospedaliero fino al 30 giugno 2021.

Condividiamo qui di seguito il dettaglio tratto dal sito del Ministero per la disabilità del Governo Italiano (www.disabilita.governo.it):
 

  • Per i lavoratori dipendenti pubblici e privati in possesso del riconoscimento di disabilità grave (legge 104/1992 art. 3, comma 3) e per i lavoratori con certificazione attestante condizione di rischio derivante da immunodepressione o da esiti di patologie oncologiche o dovute a terapie salvavita, il periodo di assenza dal servizio prescritto dalle autorità sanitarie è equiparato al ricovero ospedaliero fino al 30 giugno 2021.

  • La misura è valida solo laddove la prestazione lavorativa non può essere resa in modalità di 'lavoro agile'.

  • I periodi di assenza dal servizio non sono computabili ai fini del periodo di comporto.
    Per i lavoratori cui è riconosciuta la disabilità grave, i periodi di assenza non influiscono sull'erogazione delle somme per le indennità di accompagnamento.

  • La misura è valida anche per il periodo dall'1 marzo 2021 al giorno dell'entrata in vigore del DL 'Sostegni', in modo da garantirne la continuità.

  • I fondi stanziati dalla Legge di Bilancio 2021 per garantire la sostituzione del personale docente, educativo, amministrativo, tecnico e ausiliario delle scuole che usufruiscono dei benefici dell'art. 26 sono aumentati da 53,9 a 157 milioni di euro. Questo al fine di garantire la continuità del servizio scolastico.

 


TI POTREBBE INTERESSARE



ARCHIVIO ARTICOLI

LA NOSTRA RIVISTA

Scarica i numeri precedenti

MAX PISU

IL NOSTRO TESTIMONIAL
×

Hai una
domanda per noi?
Scrivici!