Diario di bordo. I giovani Asteroidi raccontano la quarantena

Hai una domanda per noi?

Compila il form, sarà nostra premura rispondere in tempi brevi

Hai una domanda per noi?

Compila il form sara nostra premura risponderti in tempi brevi
Effettua una
donazione a sostegno
delle nostre attivita
ALOMAR ONLUS c/o ASST Pini-CTO
Piazza Cardinal Ferrari, 1 - 20122 Milano
C/C POSTALE Num: 52688207
Codice IBAN
IT 86 J030 6909 6061 0000 0113901

Dona il 5x1000 alla ricerca sulle malattie reumatiche
Codice fiscale 97047230152

Diario di bordo. I giovani Asteroidi raccontano la quarantena

Asteroidi, il pianeta giovani di ALOMAR, dà forma ad un diario a più voci per raccontare l'emergenza Covid-19

Cosa significa vivere l'attuale emergenza sanitaria per ragazze e ragazzi che vivono con una patologia reumatologica? Pensieri, riflessioni, spunti e idee: “diario di bordo” è il nuovo progetto degli Asteroidi. Ogni settimana le ragazze e i ragazzi di Asterodi pubblicheranno tre pagine di diario, per condividere insieme a tutti noi le parole dei giovani pazienti reumatologici in questo periodo di quarantena


Potete seguire questo progetto sulla Pagina Facebook Asteroidi cliccandi qui
Condividamo anche qui la prima pagina di questo viaggio:


 

#DiarioDiBordo
marzo 2020

Caro diario,
so che non mi faccio sentire da molto e me ne scuso, ultimamente sono stata molto inattiva per vari motivi. In tutto questo clima di apprensione per la situazione che stiamo vivendo volevo sapere, voi #asteroidi come vivete le vostre giornate? Penso che un po’ di scambio di idee tra ragazzi che hanno questa “piccola defezione” in comune e che si trovano anche a fare terapie #immunosoppressive possa aiutarci a rinforzarci il morale a vicenda e a non avere paura. Se avete voglia di condividere qualcosa lo apprezzerei. Io faccio uso di un farmaco biologico, ormai molto scalato nel tempo, ma questa settimana toccava farlo e mi sono agitata un po’. Non voglio spaventare nessuno, faccio la fisioterapista e il mio lavoro “deve continuare” e voglio farlo continuare, ovviamente con più precauzioni possibili…

Un abbraccio a tutti,
Chiara B.


TI POTREBBE INTERESSARE



ARCHIVIO ARTICOLI

LA NOSTRA RIVISTA

Scarica i numeri precedenti

MAX PISU

IL NOSTRO TESTIMONIAL
×

Hai una
domanda per noi?
Scrivici!